Come ridurre le emissioni di CO2 nell’atmosfera

Grazie al sistema di raccolta polvere Whirl Wet

lunedì 15 febbraio 2021

Recentemente, un’applicazione della nostra tecnologia Whirl Wet Dust Collector, ha contribuito in maniera importante a ridurre l’emissione di CO2 e a risolvere un considerevole problema di particolato in un’industria di fertilizzanti.

Il nostro Cliente utilizzava nei suoi processi, una tecnologia, il Separatore Venturi, che gli consentiva di abbattere efficacemente una grande quantità di polvere derivante dal processo di produzione di fertilizzanti, basato su un processo di attacco acido delle fosforiti.

Il Separatore Venturi è piuttosto efficace, ma consuma moltissima energia in quanto, per ottenere abbattimenti soddisfacenti in linea con le normative vigenti in termini di PM, deve generare altissime perdite di carico che, ovviamente, si traducono in elevato consumo di potenza al ventilatore.

Il dato di potenza richiesta nel caso del Separatore Venturi, considerevolmente alto, essendo nell’ordine di oltre 1,3 MWh, era necessario per poter raggiungere il limite di 20 mg / Nm3 di polveri al camino. I 3 Separatori Venturi installati funzionavano ma il prezzo, in termini di consumo energetico, e di costi operativi, era eccessivo.

Tre delle nostre unità Whirl Wet, possono fare lo stesso lavoro, ma con un consumo di energia che corrisponde a 1/3 di quello richiesto dal Separatore Venturi, nell’ordine di 500 kWh.

Tale riduzione si traduce non solo in una riduzione di costi operativi con un risparmio di circa 500.000€ l’anno (costo medio del kWh circa 0,08 euro) ma anche sulle emissioni di CO2.

La produzione di 1 kWh, infatti, oggi genera 238 gr di CO2.

Considerando 8.500 ore di funzionamento continuo, passare da 1,3 MW a 0,5 MW significa risparmiare oltre 1.600.000 kg / anno di CO2, con un beneficio importante nella mitigazione dell’inquinamento atmosferico.

Whirl Wet non è solo un efficace depolveratore: è anche un impianto che permette di ridurre considerevolmente i costi energetici e un efficace antagonista della produzione globale di CO2.

Buone notizie quindi per il nostro cliente soddisfatto dalle prestazioni e dai consumi, ma anche e soprattutto per la risorsa più importante che abbiamo: l’ambiente.